lunedì 19 maggio 2014

GODZILLA (2014) - di Gareth Edwards - #GodzillaWeek

ALE: Ed eccolo!
EDGAR: L'ultimo film della saga!
ALE: Con questo post concludiamo la settimana dedicata a Godzilla
EDGAR: Peccato però...
ALE: Eh già


GODZILLA (2014)
(ovvero figo ma non troppo)

Quanto schifo è grande!!
ALE: Le aspettative erano molto alte
EDGAR: Sopratutto perché, il gigantesco Kaiju, erano più di vent'anni che non veniva riportato in auge al Cinema
ALE: L'Operazione era rischiosa, anche dal punto di vista commerciale
EDGAR: La Warner aveva investito ben 160 milioni di dollari
ALE: Un kolossal di questo genere messo nelle mani di un regista al suo secondo lungometraggio, il cui film d'esordio (sempre un mostre-movie) aveva un budget molto più limitato.


EDGAR: Il succo è sempre quello: mostri vs mostri,  lo scontro titanico fra gigantesche creature che sfasciano città e palazzi come se fossero cracker
ALE: Forse è proprio questo che ha reso leggendaria la saga del lucertolone: Ghidora, Gamera, Mothra, Rodan ecc… tutti nemici, rigorosamente made in Japan, del Godzillone nazionale.
EDGAR: e in questo reboot fa(nno) la sua(loro) comparsa i(l) M.U.T.O.
ALE: Ironicamente le prime cose che sfasciano sono tutto quello che rappresenta un business: le spiagge delle Hawaii e i casinò di Las Vegas
EDGAR: Ecco che fa la sua comparsa il Re, pronto per riprendersi ciò che è suo.

Abbiamo anche le gif ora,  mica cazzi...
ALE: Proprio così, Godzilla non può permettere che un'altra specie si stabilisca sul SUO territorio


EDGAR: Sarà una mia sega mentale, ma io credo che i M.U.T.O rappresentino l'umanità mentre Gozzy è la natura: il genere umano parassitario cerca di stabilirsi in un luogo portando squilibrio nel sistema e tocca a "madre natura" rimettere le cose a posto
ALE: Infatti Godzilla è semplicemente la forza della natura e come tale non è cattivo ma nemmeno buono: "L'arroganza dell'uomo è pensare che la natura sia sotto il nostro controllo e non il contrario"
EDGAR: Lo stesso Edwards ha detto in un intervista: "Ti sentiresti di dire che un uragano è cattivo?"
ALE: Godzilla è semplicemente il Re dei Mostri
EDGAR: ... ed il Pianeta è troppo piccolo per tutti e due, bitch


ALE: Bisogna anche ammettere che il film non è esente da difetti 
EDGAR: Purtroppo non è film perfetto, anche se ci abbiamo sperato tanto
ALE: Godzilla soffre degli stessi problemi di sceneggiatura, tipici, dei mostre-movie
EDGAR: Non approfondisce tematiche importanti e può non lasciare niente allo spettatore
ALE: Una classica storia da film catastrofico
EDGAR: Personaggi approssimativi e stereotipati: lo scienziato intrippato coi mostri, il soldato che vuole tornare al calduccio di casa, l'ex scienziato complottista…
ALE: Un cast che potrebbe offrire interpretazioni stellari ma che alla fine si limitano a delle apparizioni brevi e per nulla incisive 
EDGAR: Bryan Cranston si salva per il rotto della cuffia, perché riesce a rendere interessante un personaggio che non lo è
ALE: Razzie Award per Ken Watabe
EDGAR: Un soprammobile con gli occhi a mandorla
ALE: Ma non è cinese!
EDGAR: Uh quante storie…

HO RECITATO COSÌ MALE?!?!
ALE: Meglio invece fare un complimento a Gareth Edwards per la regia
EDGAR: Soluzioni visive notevoli che si integrano perfettamente con una CGI perfetta
ALE: I mostri emergono dalla polvere, dalle ceneri e dalle acque con imponenza e maestosità
EDGAR: e la battaglia finale è fottutamente epica, cazzo!
ALE: Piccolissimo spoiler nella prossima riga

/Inizio SPOILER/
EDGAR: Quando tra la nube di cenere e polvere si vedono le scaglie sulla schiena di Godzilla che s'illuminano di blu, pronto a sparare il suo fiato radioattivo è tipo… ÜBER!!!
/Fine SPOILER/

EDGAR: Insomma, Godzilla nonostante sia imperfetto a noi è garbato parecchio
ALE: Per apprezzare un film di questo genere basta entrare in sala armati di un sano infantilismo e aspettarsi un paio d'ore di puro intrattenimento
EDGAR: Ti basta tornare ad essere un bambino di 9 anni
ALE: e alla fine esci che sei divertito ma anche un po' emozionato, perché ti torna in mente il ricordo di quando eri bambino e giocavi con i pupazzi dei mostri sul letto nella tua cameretta, immaginando chissà quale scontro titanico.

Voto:







Piccola parentesi per quelli che dicono "E MA GODZILLA SI VEDE POCO!!1!!!"
Ci sapete dire dopo quanto tempo si vede lo xenomorfo in Alien?
e il T-Rex in Jurassic Park?
e lo Squalo Bianco in Jaws?
Ah, ecco...

1 commento:

  1. Io sono rimasto abbastanza deluso, sinceramente, Sono fra quelli che dicono che Gozzy si vede troppo poco. E per ritornare ai vostri esempi...
    In Alien e in Jaws si gioca sulla sottrazione, non si fa vedere il mostro per aumentare a tensione, e ce la fanno benissimo. In JP invece si fa lo stesso ragionamento per la prima ora, ma quando compare domina la scena. Personalmente ho trovato che questo film, oltre ad avere dei protagonisti insulsi, si prendesse fin troppo sul serio, senza contare che non puoi fare lo stesso ragionamento dei film citati (specie i primi due) e mostrare per mezza pellicola i danni fatti dal passaggio del lucertolone.

    RispondiElimina