giovedì 14 agosto 2014

DRAGON TRAINER 2 - di Dean DeBlois


ALE: Finalmente parliamo di un film d'animazione!
EDGAR: Non l'avevamo mai fatto fino ad ora!
ALE: Oggi parliamo di un film di prossima uscita
EDGAR: Oggi parliamo di Draghi!

DAENERYS: Davvero!?
ALE: Tu non c'entri... Khaleesi



DRAGON TRAINER 2
(ovvero non sempre i sequel fanno cagare)


ALE: Continua la saga dei draghi di Berk
EDGAR: Dopo due stagione di serie TV
ALE: Tornano le avventure di Sdentato ed Hiccup
EDGAR: Sono passati 5 anni dagli avvenimenti del primo film, in questo modo possiamo vedere come si sono evoluti i personaggi e le storie


ALE: Quella fetta di pubblico che si era affezionata all'amicizia dei due, sarà pienamente soddisfatta
EDGAR: Ancora di più che nel primo capitolo il film mostra quanto è bella e sana questa amicizia 
ALE: L'amore che Hiccup prova per il suo draghetto va al di là di ogni immaginazione e questo è un messaggio molto importante per i bambini, in fin dei conti questi draghi non sono altro che dei gattoni/cani giganti e il parallelismo con gli animali domestici è inevitabile.
EDGAR: Il film t'insegna che niente è più importante di un amico e non dimentichiamo un altro particolare molto importante: la disabilità di Hiccup
ALE: Avere un protagonista affetto da una menomazione fisica come Hiccup è un grande messaggio per i bambini che hanno lo stesso problema, perché possono immedesimarsi nel personaggio principale.
EDGAR: Anche Sdentato ha una menomazione fisica e senza l'aiuto di Hiccup che "guida" la vela sulla coda non può volare
ALE: Questo legame indissolubile è semplicemente bellissimo


ALE. Sdentato è ancora più cucciolone
EDGAR: Gli autori furbamente hanno concentrato maggior cura e attenzione sul drago
ALE: Infatti ogni scena con è una perla di risate
EDGAR: Testimoniamo che i bimbi in sala ridevano come matti (noi compresi)
ALE: Si ride, si piange, ci si emoziona e si esce dal cinema col cuore pieno... quindi missione compiuta!
EDGAR: Ma...
ALE: ...ma c'è qualcosa che non va!
EDGAR: ASPÈ!! FEERMO! Già ti vedo che nei commenti stai scrivendo un insulto, fermati... lasciaci parlare
ALE: C'è un semplice e piccolo intoppo 
EDGAR: Cosa succede nel primo film? Berk è in una perpetua lotta con i draghi, Hiccup viene considerato un merdina, Astrid lo sfancula in più di una occasione. E alla fine cosa succede? Berk non è più lotta con flotte di draghi, Hiccup è diventato un eroe, Sdentato è il suo migliore amico, si bomba Astrid.
ALE: Attenzione questo non è un paragone, stiamo spiegando come la narrazione sia in progressione e lineare, un continuo accadere di eventi che portava il film ad un livello sempre più alto.
EDGAR: In Dragon Trainer 2 invece, accade qualcosa di particolare: la narrazione è circolare.
ALE: Si ripresentano quasi le stesse situazioni iniziali tra prologo e finale; in altre parole, il film si è spostato di qualche centimetro dalla sua posizione di partenza. Gli eventi che accadono durante il corso della pellicola non cambiano direzione al film perché non sono plot-point narrativi ma emotivi. Stesso problema che si era verificato con Cattivissimo Me 2
EDGAR: Sai che non si è capito niente vero?
ALE: Mi è sembrato di essere abbastanza chiaro, molta emozione e poca narrazione.
EDGAR: Però questo è l'unica sbavatura!
ALE: Una mancanza di coraggio da parte degli autori


EDGAR: Dragon Trainer 2 consigliatissimo!
ALE: Andatelo a vedere coi vostri bimbi, fratelli, sorelle, cugini, nipoti perché finalmente abbiamo a che fare con un sequel fatto col cuore e non solo per i soldi.

Voto:


7 commenti:

  1. Finora sei quello che ne ha parlato meglio di tutti. Comunque sono curioso!

    RispondiElimina
  2. non mi ha entusiasmato, mi ha divertito (poco) e emozionato (per niente), credo che oltre al coraggio, agli autori sia mancata qualche idea. i draghi troppo felinianamente pucciosi, personaggi piatti, battute sdentate, tutto già visto...purtroppo (il primo non era da buttare, sia come narrazione che come messaggio)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricorda che stiamo parlando di un film d'animazione rivolto ai principalmente ai bambini, quindi per forza di cose alcune cose sembrano banali

      Elimina
    2. ce ne son tanti per bambini che non sono così sciatti. non è stato male, ma sembrava quasi dovesse esser girato per forza.

      Elimina
  3. Recensione originale. A me è piaciuto, ma penso che sia un'occasione sprecata. Questa è la mia video recensione: https://www.youtube.com/watch?v=ixtHxOumjnE

    RispondiElimina
  4. Originale come sempre. Mi dispiace aver perso questo film al cinema.

    RispondiElimina