mercoledì 29 ottobre 2014

THE STRAIN - 1ª Stagione

ALE: Attesa altissima
EDGAR: Man mano che uscivano i trailer, le immagini promozionali e le notizie mi partiva un durello che boh
ALE: Fine come sempre eh?

THE STRAIN
1ª stagione 


EDGAR: Pariamoci subito il culo: noi adoriamo Del Toro
ALE: Abbiamo apprezzato gran parte dei suoi prodotti
EDGAR: Non sapevamo che quel simpatico ciccione messicano avesse scritto una serie di romanzi a tema vampiresco
ALE: Attendavamo moltissimo questa serie, convinti che sarebbe stata una gran figata...
EDGAR: e inizialmente lo era!
ALE: Il pilot, oltretutto diretto da Del Toro stesso, è un 10 pieno: mette in tavola tutte le carte, presenta i personaggi, ci da i primi indizi sulla natura del morbo...
EDGAR:  insomma è un bel pilot con le palle e man mano che si va avanti con le puntate inizia a delinearsi bene la storia, inizialmente uno può dire che finalmente le cose non sono state fatte alla coppola di minchia! Tra l'altro il design delle creature è molto originale: viscido, disgustoso e fa venire i brividi anche se è un palese richiamo a Blade 2 diretto appunto da Del Toro e poi c'è una bella dose di splatter che non guasta mai. 
ALE: Molto bello l'aspetto virulento del vampirismo: non stiamo più parlando di creature sovrannaturali che odiano le croci o altro ma siamo di fronte ad una vero e proprio parassita.
EDGAR: Porca puttana quanto mi facevano impressione quei cazzo di vermetti, credevi veramente di averceli sotto pelle quei piccoli bastardi ogni volta che ne compariva uno mi veniva un prurito fastidiosissimo, 
ALE: ma... tu non ti puoi grattare... non hai un corpo
EDGAR: Massì tanto lo sai che parlo per metafore no?

Adesso vomito
ALE: Dai, dai! Ci siamo, possiamo farcela
EDGAR: Poi accade qualcosa, a circa metà stagione verso il 7/8° episodio
ALE: Si ferma tutto, la storia non va avanti. Inizia a girare su sé stesso
EDGAR: Ale... si dice che iniziano ad allungare il brodo
ALE: Si ma fammela fare un po' più 
EDGAR: Mo' su lascia perdere, la verità è che la serie comincia diventare una gran rottura di coglioni! Tra un episodio e l'altro non succede nulla se non un paio di flashback o qualche altra minchiatella. Ah ecco, fammi aprire una piccola parentesi sui flashback 
ALE: Prego... però... fai il bravo ok? Altrimenti ci tocca chiudere la baracca
EDGAR: Sono mai stato volgare io? Non mi pare! Dicevo: ci sono i flashback di Abraham Setrakian, questo ebreo, proprietario di un banco dei pegni di New York reduce della seconda dell'Olocausto... bene. Ha già incontrato questi vampiri.... molto bene. ORA MI DEVI SPIEGARE PER QUALE CAZZO DI MOTIVI NEL FLASHBACK DEVI FARMELI PARLARE IN INGLESE CON L'ACCENTO CRUCCO O SLAVO DI DOVE CAZZO È LUI! È UNA COSA CHE NON ACCETTO! HAI DEI FOTTUTI MILIONI PAGA UN ATTORE CHE PARLI NELLA SUA LINGUA MADRE DI MERDA!!! QUANDO SENTO EICHROST CHE PARLA INGLESE TEDESCANDO MI GIRANO I COGLIONI PERCHÈ MI STAI PRENDENDO PER IL CULO! ANDATE A CAGARE TUTTI!!! Detto questo... a te la parola
ALE: Si...e-ecco... in effetti è una stonatura, non si capisce perché i protagonisti messicani parlino tranquillamente in spagnolo mentre nei flashback il tedesco è proibito. 
EDGAR: ma parte questo PICCOLISSIMO dettaglio il vero problema della serie è la seconda parte della stagione che gira a vuoto, riempiendo i buchi alla bene e meglio giusto per far arrivare il tutto a 13 episodi quando ne basterebbero 10 se non meno!
ALE: Manca proprio quell'anima che invece c'era nei primi episodi
EDGAR: La fobia per un eventuale epidemia, non si respira più la paura. Agli inizi non potevi nemmeno fidarti dei tuoi amici o parenti
ALE: L'estrema attenzione con cui ammazzare i vampiri perché bastava un niente per rimanere contagiati
EDGAR: CAZZO c'erano buonissime premesse! Ma no! Hanno preferito trasformare il tutto in un merdosissimo The Walking Dead con i vampiri con personaggi al limite dell'odioso, PERCHÈ SÌ! LA MAMMA DELLA CO-PROTAGONISTA MESSICANA ora io non so se l'avete vista MA TU SPERI OGNI FOTTUTO SECONDO CHE LE CAPITI QUALCOSA DI BRUTTO, MA VERAMENTE BRUTTO! L'ODIO È PARI A QUELLO DI JOFFREY IN GAME OF THRONES! Con l'unica differenza che lui è un re stronzo padrone di un mega-regno lei invece è UNA VECCHIETTA DI MERDA FASTIDIOSA COME UN CATETERE, REGINA DELL'ALZHEIMER, STOP!
ALE: Edgar... davvero rilassati un momento, ti verrà un infarto
EDGAR: Tanto il cuore è il tuo
ALE: Senti, vai un po' a cagare


EDGAR: Ultima nota e poi vi lasciamo: la recitazione
ALE: Sommaria, poco partecipe. Tutti gli attori sembravano svogliati, recitavano perché erano lì davanti alla macchina da presa. Sopratutto nel finale
EDGAR: IL FINALE DELLA STAGIONE!!! CHE MERDA!! CHI È LO STRONZO CHE PENSATO FOSSE UNA BUONA IDEA?!?! ANDATE A CAGARE TUTTI!!! VI ODIO!!  AVEVATE UN'OTTIMA SERIE SUL PIATTO E CI AVETE PISCIATO SOPRA, ME NE VADO!!!
ALE: Ehm... s-scusate io...io non so davvero che dire ma purtroppo è vero. Il finale lascia molto a desiderare anche se, nell'ultimo, episodio hanno inserito quello che potrebbero (o speriamo) essere un punto di partenza interessante per il prosieguo della storia. Avevano in mano quello che poteva essere un'ottimo prodotto ma l'hanno trasformata in un versione fiacca di The Walking Dead... questo dice molto. È stata rinnovata per la seconda stagione, ma se devo essere sincero: preferirei che The Strain non tornasse più dalla tomba.


Voto complessivo della stagione


1 commento:

  1. Accidenti! Non l'ho vista ma un po' mi si son smontate le aspettative. Spero sia però meglio di The Walking Dead (il quale l'ho retto fino alla puntata 4).

    RispondiElimina